Autunno in Val Calamento (con un pizzico di neve)

Prima di ogni partenza, come vi abbiamo accennato su Chi Siamo, io e Daniele siamo soliti crearci un piccolo itinerario di cose da fare o da visitare. Questa volta dopo aver scartato alcune opzioni, abbiamo deciso di andare a visitare l’oasi del WWF di Valtrigona in una valletta laterale all’ampia Val Calamento, ai piedi della catena del Lagorai, in Trentino.

DSC_0182

Dopo aver lasciato la statale Valsugana, all’altezza di Castelnuovo, proseguiamo per la strada provinciale che attraversa il paesino di Telve e da lì, sempre in salita, in direzione Passo Manghen. Superato l’abitato di Telve, veniamo subito circondati dai caldi colori autunnali degli alberi, da alcune cascate e da graziose casette di legno.

DSC_0158

DSC_0168

Giunti a destinazione però, mai e poi mai ci saremmo aspettati un paesaggio così singolare: davanti ai nostri occhi, la neve! Montagne innevate, Malga Valtrighetta circondata dalla neve, così come l’oasi del WWF (chiusa, aimè). Guardandoci alle spalle invece, i caldi colori autunnali, che spaziano dal rosso al giallo fino ancora ad un po’ di verde. Lo spettacolo come dicevo è stato singolare ma meraviglioso. E’ un’esperienza che lascia completamente stupiti e disarmati davanti alla forza così prorompente della natura.

Malga Valtrighetta

DSC_0203

Oasi WWF di Valtrigona

DSC_0196

Ci rendiamo conto però di non poter proseguire il percorso a piedi, e così, dopo aver ammirato il paesaggio con gli occhi sgranati e la macchinetta fotografica alla mano, saliamo in macchina e scendiamo di quota all’altezza di una curva con un cartello che indica “Benvenuti in Val Calamento”. Lì infatti, abbiamo notato dietro grossi tronchi di legname accatastati uno sopra l’altro, varie macchine parcheggiate. Questa volta la fortuna è stata dalla nostra parte e proprio vicino alle auto, iniziava un fitto bosco (con sentieri segnati da cartelli).

DSC_0382

Una cosa che amo del Trentino è la possibilità di trovare sentieri un po’ ovunque lungo qualsiasi stradina di montagna, e quindi pur non avendo un itinerario preciso e ben definito, c’è sempre la possibilità di intraprendere un percorso. E così, un po’ all’avventura, ci incamminiamo lungo il sentiero Sat n. 315 tra i profumi della corteccia, della pioggia mista a terra e dei funghi che spuntano qua e là.

DSC_0210

In autunno camminare in montagna è meraviglioso: il bosco, amico silenzioso, dona serenità condivisa con quei pochi escursionisti sparsi lungo il sentiero.Tutto rallenta, il cervello si libera dai pensieri e dallo stress quotidiano per dare spazio ad una nuova energia, positiva. Ci siete solo tu e la montagna, con i suoi mille colori.

La felicità 🙂

Arrivati a Malga Pozza, la passeggiata acquisisce maggior fascino: dal bosco si apre una radura con un suggestivo panorama. Con i suoi caratteristici prati e le alte cime, Val Calamento è un angolo di Trentino semplice ma affascinante. Sostiamo per pranzare su una panchina per poi ripartire più energici di prima.

Malga Pozza 1200 mt.

Malga Pozza 1200 mt.

DSC_0256

Noi 🙂

Dopo qualche metro il fitto bosco riprende possesso del sentiero, regalandoci un paesaggio incredibile e inaspettato: un susseguirsi di cascate di varia grandezza e portata.

DSC_0317

Il temerario :)

Il temerario 🙂

In più occasioni siamo costretti a passare sopra ai corsi d’acqua con l’aiuto di alcune pietre per proseguire il sentiero. Ad un certo punto però, quando il gioco non vale più la candela (il rischio di scivolare era molto, l’acqua scendeva con una forza tumultuosa e le pietre molte volte non reggevano il carico di chi passava), ci siamo arresi alla forza della natura, tornando indietro per lo stesso sentiero dell’andata. Un’altra breve sosta quando veniamo accolti nuovamente dalla radura e poi via, verso l’auto.

DSC_0277

L'abbiamo voluto rinominare l'ALBERO DELLA VITA

L’abbiamo voluto rinominare l’ALBERO DELLA VITA

DSC_0340

E’ stata una piacevole prima esperienza in Val Calamento, a contatto con la natura, i colori, i profumi autunnali e con un briciolo di avventura che non guasta mai. Ci rendiamo conto che per assaporare di più la valle avremmo dovuto addentrarci ancora, arrivare a Malga D’Ezze e ancora più su, verso Malga Valtrigona e Malga Valtrighetta, ma le condizioni metereologiche e il sentiero spezzettatto dai continui corsi d’acqua, non ce l’hanno permesso. E’ sicuramente un percorso da rifare in circostanze migliori 😉

Alcune indicazioni
Sentiero percorso: Sentiero Sat n.315
Luogo: Val Calamento (Malga Pozza, Telve di Sopra) – Lagorai

Annunci

33 thoughts on “Autunno in Val Calamento (con un pizzico di neve)

  1. Hallo guten Tag schön das ihr den Blog öffentlich macht denn so wunderschöne Fotos sollte man teilen diese Landschaft sind einfach wunderschön danke das ihr meinem Blog jetzt folgt hab beide einen wunderschönen sonnigen Tag mit vielen grüßen Klaus

    Liked by 2 people

  2. “Tutto rallenta, il cervello si libera dai pensieri e dallo stress quotidiano per dare spazio ad una nuova energia positiva”
    Bel pensiero, sottoscrivo pienamente e… Complimenti per il blog!

    Mi piace

  3. Deve essere stata una bellissima esperienza anche se non avete potuto vivere certe esperienze. Però grazie per avermi reso partecipe di questo vostro itinerario. Peccato non essere stata anche io lì a sentire i profumi del bosco, della pioggia e aver visto quei corsi d’acqua. Grazie quindi per avermi regalato un momento di serenità. Oh. Siete dei bei tipetti tu e Daniele 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Ciao, ragazzi amo la natura, soprattutto la tavolozza del pittore autunno ed ancora per oggi, da una settimana, mi trovo in provincia di Bolzano con il mio cagnolino e la mia macchina fotografica. Complimenti per le vostre bellissime foto. Grazie anche per aver dato sufficienti indicazioni per poter raggiungere la zona che avete descritto e che non conosco ma che mi riprometto di visitare la prossima estate quando ritornerò qui in Alta Val Venosta che frequento da 26 anni. Riserverò almeno una giornata da trascorrere in codesta Valle con struttura del WWF.
    Qualcuna delle mie foto di quest’autunno la troverete su questo mio blog dove ho ritenuto di ribloggare questo V/s post. Ciao e benvenuti tra i miei amici.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...